Intorno a noi

Scopri il Lago di Como

Il magnifico paesaggio del Lario, altro nome con cui è conosciuto il Lago di Como, ha incantato, nei secoli, artisti e viaggiatori,  ha dato i natali a illustri personaggi come il fisico italiano Alessandro Volta, inventore del primo generatore di energia elettrica, la pila, conservato nel Museo della Fisica dell'Università  “Sapienza” di Roma.

Ai giorni nostri il lago continua ad attrarre celebrità del jet-set internazionale che apprezzando la bellezza del lago e le suggestive località che lo circondano hanno deciso di stabilirvi la propria dimora. 

Il lago di Como, situato a circa 39 chilometri da Milano, fra le province di Como e Lecco, è il terzo lago italiano per estensione, dopo il lago di Garda e il lago Maggiore, ed è il più profondo (410 metri). Il lago, tra i più importanti della Lombardia e non solo, dalla caratteristica forma ad Y rovesciata , si snoda in tre rami: di Como a sud ovest, di Lecco a sud est e di Colico a nord.
Dalle sue sponde si godono molteplici e affascinanti vedute: suggestivi borghi, splendide ville e rigogliosi giardini attendono i visitatori in cerca di relax, divertimento e cultura a stretto contatto con la natura.

Numerose splendide ville costellano le sponde del lago, meta di villeggiatura della nobiltà lombarda già a partire dal XVI secolo, mentre i suoi centri più importanti offrono diverse preziosità da scoprire. Ad esempio, a Como, cittadina da cui il lago prende il nome, si trova il Museo didattico della Seta in cui è possibile ripercorrere le testimonianze della tradizione produttiva tessile comasca.
Como è inoltre considerata la patria del razionalismo artistico ed architettonico italiano; qui sorgono numerosi esempi di architettura moderna europea come il Novocomum, la casa Giuliani Frigerio, il Monumento ai Caduti e l'ex-Casa del Fascio, tutti ad opera dell'architetto italiano Giuseppe Terragni.

Cernobbio meritano una visita la cinquecentesca villa d’Este e la celebre Villa Erba, una delle più importanti ville di lago italiane dell'Ottocento ed oggi complesso espositivo congressuale di fama internazionale.Proseguendo verso nord si giunge ad Ossuccio, famosa per la spettacolare Isola Comacina, unica isola del lago, e per il Sacro Monte di Ossuccio, riconosciuto dall'UNESCO come patrimonio dell'Umanità nel 2003. Meritano una visita anche i vicini comuni di Moltrasio e Lenno, con la villa Passalacqua e Villa Balbianello.Lungo la costa si incontra poi Tremezzo e la sua Villa Carlotta, con  i giardini a terrazze e il museo, impreziosito da opere del Canova, di Thorvaldsen e Hayez.

Nel punto d'incontro dei tre rami del lago si erge Bellagio con le sue eleganti ville aristocratiche, tra cui Villa Serbelloni e Villa Melzi, quest'ultima celebre per il parco botanico.
Scendendo verso sud si giunge a Lecco, d'obbligo una visita a Villa Manzoni, sede del museo manzoniano e punto di partenza di un itinerario sulle tracce dei Promessi Sposi

 

Prenota subito!